Il precipuo desiderio di Cosmo Francesco Ruppi

February 19, 2019

Il nostro concittadino mons. Cosmo Francesco Ruppi è stato per 20 anni Arcivescovo Metropolita di Lecce (1998-2009).

 

Nel 2011, a seguito di una lunga malattia, morì all’età di 78 anni e venne sepolto in Alberobello.

 

Tra le clausole del suo testamento si legge il suo precipuo desiderio: essere tumulato nella Cattedrale, sulla sinistra dell’altare maggiore dedicato all’Assunta, dove già ci sono i resti dell’omologo don Salvatore Zola.

 

L’arcivescovo suo successore e la Soprintendenza non condivisero la volontà di don Cosimo, mentre si dissero disposti ad accogliere le spoglie nella cripta. Per compiacere in parte la volontà del presule, l’arcivescovo suo successore ritenne di applicare nella parte sinistra dell’altare maggiore l’epigrafe in latino che ricorda Ruppi.

Dal 2011 son passati 8 anni.

È stato l’avvento del nuovo Arcivescovo, mons. Michele Seccia, già segretario del Nostro, quando ricopriva l’incarico di presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, che è stato così bravo da “rimuovere ogni ostacolo”.

 

La salma sarà traslata non appena si realizzerà definitivamente il sarcofago.

 

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi