Le dimissioni di Caracciolo

L'assessore regionale pugliese all'Ambiente, Filippo Caracciolo, candidato del Pd alla Camera in un collegio uninominale, indagato per corruzione e turbativa d'asta nell'ambito di una indagine della Procura di Bari su una gara d'appalto per 5,8 milioni di euro per la costruzione di una scuola media a Corato, si è dimesso."Tale decisione - informa una nota - è motivata esclusivamente dall'intento di tutelare l'amministrazione regionale e di consentire una serena prosecuzione delle indagini".