Polignano a Mare: scoperto deposito di auto cannibalizzate

I Carabinieri di Polignano a Mare hanno condotto una operazione finalizzata al contrasto dei furti di autovettura, traendo in arresto 3 persone, tutte originarie di Fasano (BR). I militari già da tempo indagavano sul fenomeno della rivendita dei pezzi di auto rubate, riuscendo a localizzare un deposito, ben nascosto fra le campagne dell’agro polignanese e che, all’apparenza, non avrebbe destato sospetti. Dopo un prolungato servizio di osservazione i Carabinieri hanno sorpreso un furgoncino che, carico di utensili da scasso e parti di auto, si apprestava ad entrare in quel deposito. Alla vista dei militari, il conducente, che viaggiava unitamente agli altri due complici, tentava di accelerare per sottrarsi al controllo, ma, circondato, veniva costretto ad arrestare immediatamente la fuga. Contemporaneamente scattava anche il blitz all’interno del deposito, ove veniva rinvenuta una vera e propria centrale dello smistamento di parti di auto rubate, il cui valore complessivo si aggira sugli 80.000 euro.