top of page

SALUTE - myFIR la prima App della Fondazione Italiana del Rene per pazienti nefropatici


La Fondazione Italiana del Rene Onlus è nata nel 2000 per migliorare il dialogo e la collaborazione fra tutte le persone che ogni giorno lottano per prevenire le malattie renali e sconfiggerle. Oggi, 195 milioni di uomini e donne in tutto il mondo convivono con queste patologie croniche per le quali non esiste ancora una cura definitiva. L’unica speranza per chi combatte ogni giorno con l’insufficienza renale è la dialisi o il trapianto. Il team della Fondazione Italiana del Rene è composto da nefrologi, pazienti, infermieri, tecnici di laboratorio, dietisti, psicologi, fisioterapisti e molti altri esperti a supporto di pazienti nefropatici e dei loro famigliari, ed è proprio dalla collaborazione di tutte queste figure che è stata sviluppata questa applicazione. Attraverso l’App gli utenti potranno registrare gli ultimi esami effettuati per monitorare il valore di e-GFR. La funzione di diario alimentare, inoltre, aiuta a registrare gli alimenti assunti calcolando in tempo reale i valori nutrizionali degli alimenti e controllare i livelli di potassio, sodio, fosforo e proteine. La sezione ricette è ricca anche di spunti e idee per realizzare piatti pensati per pazienti nefropatici. L’inserimento dei parametri vitali come i dati clinici, la misurazione della pressione arteriosa e il peso permettono un monitoraggio completo dello stato di salute, agevolando il controllo da parte dei medici. Per completare il profilo clinico dell’utente è possibile registrare la terapia prescritta dal nefrologo e tutte le modifiche o i cambiamenti ad essa collegati.Questo progetto è stato fortemente voluto da tutto il Consiglio Direttivo della Fondazione: Prof. Loreto Gesualdo, Alessandro Balducci, Franca Giacchino, Claudia D’Alessandro, Dario Gozzi, Giovanni Giorgio Battaglia, Goffredo del Rosso, Rodolfo Rivera, Vania Costa, Giovanni Paparella e da Giuseppe Quintaliani che ha supervisionato la realizzazione di questa App, sviluppata dall’azienda pugliese Visionage srl.

(News 01.10.21)

Comments


bottom of page