top of page

PRIMOPIANO - Con il dopo Covid ritorno alla "normalità" per l'ospedale di Putignano


L’ospedale di Putignano torna ad essere presidio no Covid e mantiene 4 posti letti di terapia intensiva. Dopo la riconversione post emergenza del San Paolo, il Santa Maria degli Angeli è il secondo ospedale della ASL Di Bari che riparte con la sua attività ordinaria e può contare, a differenza del periodo pre pandemia, anche sulla Terapia intensiva E' stato riaperto il Pronto Soccorso all’interno del quale la direzione medica ha conservato la cosiddetta “zona grigia”, un’area di isolamento in caso di accessi di pazienti sospetti. Riprendono ad essere operative inoltre le unità di Cardiologia, Chirurgia generale, Geriatria, Medicina e Pneumologia, compresi i servizi di Laboratorio analisi, Radiologia, Diagnostica per immagini: tutto in completa sicurezza per utenti e degenti In ogni reparto sono stati predisposti percorsi sicuri e separati grazie al mantenimento di alcune stanze dedicate all’attesa dell’esito del tampone molecolare per i pazienti in attesa di ricovero. Intensa è stata l’attività del presidio a supporto dell’emergenza, entrato nella rete Covid 19 a novembre 2020 con più di 80 posti letto dedicati ai pazienti positivi. Dall’inizio della riconversione – 17 novembre 2020 fino al 30 giugno 2021, in otto mesi, sono stati gestiti 773 pazienti in Pronto soccorso. Sono stati effettuati 454 ricoveri in area medica, 93 in semintensiva, 95 in terapia intensiva e sono stati assistiti altri 184 pazienti provenienti da altre strutture ospedaliere Dopo la dimissione dell’ultimo paziente a fine giugno, è cominciata una sanificazione in due fasi: prima detersione e igienizzazione di superfici, pareti, testa letto e suppellettili, poi una ulteriore azione di sanificazione ambientale. A livello strutturale, sono state rimosse alcune delle pareti e delle vetrate che consentivano la separazione delle aree sporco – pulito e ripristinati quasi tutti i percorsi precedenti al Covid

Comments


bottom of page