Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. E’ vero?


Il 2020 si avvia alla conclusione e, come tutti i malefici, prima di scomparire (forse!) lancia la bomba finale: il virus versione inglese! Incredibile: questa storia sembra non finire mai. E a questa triste avventura ci mette una grossa mano la politica. Il Governo nazionale è entrato nella bulimia del messaggio e nella ossessione della buona notizia. Nel prossimo numero cartaceo del nostro magazine - in edicola dopo Natale - Miriam Palmisano scrive una perfetta analisi di come anche i nostri Comuni danno la comunicazione ma non informano. E così, come scrive la stampa nazionale, si stanno creando due Italie: quella che ha paura e quella che è stanca, quella in fila per lo shopping e quella in fila per il pane, quella che studia come raggiungere la seconda casa e quella chiusa in casa in attesa di un tampone per sè o per i suoi cari. Nel frattempo si sforzano a dare le regole come sederci a tavola. La tavolata sarà distanziata fino sul balcone! La politica locale, sulle due Italie che si stanno creando, anche qui da noi, tace. Per esempio quali sono i provvedimenti economici a favore dei meno abbienti e delle aziende turistiche chiuse e i ristoranti e bar vuoti? Abbiamo, però, le luci per 23.000,00 euro! Ad Alberobello siamo felici che alla Fondazione Giovanni XXIII il Covid ha risparmiato gli altri anziani che sono stati chiusi e curati con attenzione (nella foto tutti gli operatori della Casa di Riposo) , che poi in città ci siano ancora dei contagiati questo è solo un numero da bollettino di comunicazione. E l'informazione dov'è? Ossia i dati sulla condizione medica e di cura di questi alberobellesi? Dopo il Natale arriva il regalo per il nuovo anno: il vaccino. Ma a chi spetta? Inizialmente a operatori sanitari, lavoratori e ospiti delle residenze per anziani, poi agli anziani di oltre 80 anni per poi passare gradualmente alle classi di età più basse dai 79 in giù e alla popolazione «con almeno una malattia cronica». Mettiamoci in fila! Ma per i prossimi giorni però tutti a casa e approfittiamo per giocare con la tombola togliendo ai bambini i telefoni e i televisori accessi. Nonni e genitori a lavoro!

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi