top of page

L’Unione Europea riconosce la DOP “Mozzarella di Gioia del Colle”

Il Sindaco di Noci Nisi: “Un risultato storico per il territorio, frutto di un lavoro corale”


È stato pubblicato ieri, 10 dicembre 2020, nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il Regolamento di esecuzione recante l’iscrizione della DOP “Mozzarella di Gioia del Colle” nel registro europeo delle denominazioni di origine protetta e delle indicazioni geografiche protette. Un risultato importante, che giunge all’esito di un complesso iter, durato ben 10 anni, nel quale fondamentale è stato il ruolo svolto dal GAL Terra dei Trulli e di Barsento, che vede Noci tra i Comuni aderenti e il Sindaco Domenico Nisi quale componente del C.d.A. «Le aziende nocesi che si occupano di produzione e trasformazione del latte sono numerose, e l’intero comparto è tra quelli che maggiormente caratterizzano la nostra economia per numero di addetti e fatturato. Il territorio di Noci, infatti, rappresenta al meglio le caratteristiche di quel micro-clima diventato fondamentale, oltre alla tradizionale produzione assolutamente naturale con siero innesto, per il riconoscimento della DOP – ha dichiarato il Sindaco. – Voglio ringraziare il Presidente del GAL Stefano Genco che con lungimiranza, insieme al C.d.A. e tutta la struttura, ha avviato e raggiunto un risultato storico per il nostro territorio e per la Regione Puglia, frutto di un lavoro corale che ha visto partecipare anche l’ARA-Puglia e il suo Presidente Piero Laterza. Si è lavorato, infatti, di concerto con le aziende del territorio, per la definizione del disciplinare, con lo scopo di valorizzare un prodotto d’eccellenza che meritava fortemente questo riconoscimento».




Commenti


bottom of page