COVID - Sono 900mila gli anziani pugliesi in attesa di vaccino



“Sono 900mila le persone anziane della Puglia che dovranno essere vaccinate, rappresentano il 20,9% della popolazione regionale. Chiediamo che il piano vaccini per gli ultra 65enni raggiunga più efficacemente e in tempi rapidi l’obiettivo di proteggere i nostri anziani, salvaguardandoli dal rischio di contagio che sembra aumentare a causa delle varianti”. E’ Onofrio Minerva, presidente di ANP-Cia Levante, l’Associazione Nazionale dei Pensionati, a tornare su una questione di vitale importanza. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Franco Tinelli, presidente regionale di ANP-Cia Puglia, organizzazione che in tutta la regione rappresenta circa 20mila pensionati del settore agricoltura. “Alla luce di quanto sta emergendo nell'ultimo periodo della pandemia Covid19, in merito alle varianti che lo stesso virus sta producendo, alle autorità sanitarie e all’assessore alla Sanità della Puglia Pier Luigi Lopalco, chiediamo un immediato quanto puntuale programma di vaccinazione che dia priorità alle persone anziane, partendo dalle persone che soffrono di patologie significative”, ha dichiarato Tinelli. Onofrio Minerva, inoltre, allarga il discorso alla sanità territoriale. “Le aree rurali e quelle interne, più lontane dai grandi centri urbani, soffrono da anni per la carenza di presidi e strutture sanitarie, oltre che di servizi per la prevenzione e la cura delle patologie. Occorre potenziare l'assistenza territoriale e domiciliare nelle aree interne e rurali, elemento essenziale per la difesa delle categorie più deboli e più esposte alla pandemia.

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi