top of page

ALBEROBELLO - La giornata del "dono"


I gesti, le azioni all’insegna del bene comune sono come una carezza sul cuore per chi versa in condizione di bisogno. È il caso della donazione del sangue che è la massima espressione di generosità e solidarietà nei confronti dell’ ‘Altro’ perché è un atto volontario, non remunerato, consapevole e disinteressato. Gli adulti dovrebbero fare più formazione verso i bambini ed educarli al ‘dono’ come ad un valore che contribuisce a formare una società unita e partecipe alle necessità altrui e regala una possibilità ulteriore di vita a chi è in condizioni di necessità’. Ha esordito così Valentina Liuzzi, assessora ai Servizi sociali e Istruzione del Comune di Alberobello durante l’incontro organizzato dalla Fidas che – per l’occasione – ha premiato la quinta classe dell’Istituto comprensivo Morea/Tinelli plesso La Sorte per aver realizzato un video che racconta un incidente stradale con alcune vittime bisognose di una trasfusione di sangue perché in precarie condizioni di salute. ‘L’incontro di oggi ha sì evidenziato l’entusiasmo e l’impegno dei ragazzi per il tema ma anche il significato relativo alla formazione del pensiero per il ‘dono’ che in moltissimi casi salva vite umane’, ha concluso l’assessora Liuzzi.


(News 14.05.23)

Comments


bottom of page