top of page

ALBEROBELLO – Calcio: si scende a Ginosa per tentare il colpaccio

di Stefano Leone

Domani, domenica 22 gennaio, riprende il campionato di Eccellenza dopo la sosta per consentire la finale di Coppa Italia. L’Arboris Belli scende a Ginosa, città in provincia di Taranto, di circa 20mila abitanti alle falde meridionali della Murgia tarantina. I biancoazzurri di casa stazionano al quart’ultimo posto in classifica con 13 punti questo, per sottolineare come la partita rappresenta uno degli scontri diretti dai quali, l’Alberobello, deve incamerare punti per foraggiare una classifica che in verità, non desta preoccupazione, ma va incrementata per arrivare prima e meglio ad una posizione di tranquillità per la permanenza in categoria. Sull’incontro abbiamo raccolto il parere, alla vigilia, del tecnico gialloverde Martino Girolamo: “Sono state due settimane piene e importanti. Abbiamo lavorato a livello fisico e tattico, cercando di studiare a fondo gli avversari che troveremo domenica e potenziando i nostri automatismi. Non siamo ancora al completo ma via via stiamo recuperando tutti e questo mi fa ben sperare per questa seconda parte di campionato. Sarà uno scontro diretto e come sappiamo bene queste partite valgono doppio, di fronte troviamo una squadra molto buona, che a mio avviso ha raccolto meno di quello che meritava e tra l’altro si è anche rinforzata nel mercato di dicembre, l’affronteremo come sempre a viso aperto per non avere rimpianti, il resto lo dirà il campo”. A margine va detto che, l’allenatore gialloverde, deve fare ancora una volta i conti con l’infermeria; Longo, Leggiero e Terrafino sono infatti indisponibili. Cambia l’orario di inizio, si comincia alle ore 15:00. A dirigere l’incontro è stato designato Dicorato di Barletta, collaboratori Di Muzio di Foggia e Santo di Barletta.

(News 21.01.23)

bottom of page