top of page

ALBEROBELLO – Calcio: pur sconfitta l’Arboris Belli esce a testa alta dalla prima di campionato

di Stefano Leone

Esce a testa alta l’Alberobello dall’esordio nella prima di campionato di Eccellenza, Girone B. L’Otranto, squadra esperta e di nota tradizione nella categoria, fa bottino pieno conquistando i tre punti in classifica. Gli adriatici si sono imposti per 2 a 1 sconfiggendo i padroni di casa, oggi in tenuta “all black” non vestendo i consueti colori gialloverdi per dovere d’ospitalità nei confronti degli avversari in maglia gialla. La partita ha rivelato la conferma di quanto si pensava alla vigilia; l’Otranto è apparsa squadra quadrata, con una buona gestione del possesso anche se, in alcune circostanze apparsa troppo leziosa grazie alla convinzione dei propri mezzi. L’Alberobello, dal canto suo, ha fatto la sua partita senza timori reverenziali mostrando buone doti di palleggio che hanno consentito, in molti sprazzi di partita, di tenere alto il ritmo e un buon fraseggio fra i reparti. Da annotare qualche pallone di troppo perso in fase di possesso, palloni sui quali giocatori esperti come gli avversari, creavano situazioni di affanno. La svolta al minuto 24 quando, con un gesto di grande spettacolo, Cisternino sbloccava il risultato, a favore degli ospiti, con un goal in rovesciata. Gesto tecnico pregevole che ha così sbloccato la partita. Nel secondo tempo le altre due reti, di Toure per l’Otranto e di Di Cosola per l’Alberobello. Al termine dell’incontro abbiamo raccolto la disamina del tecnico gialloverde, Martino Girolamo, che così giudica l’incontro: “Abbiamo incontrato una squadra importante, con giocatori forti e di categoria come ci aspettavamo. Abbiamo fatto però un’ottima partita a mio avviso, soprattutto nel primo tempo, siamo stati organizzati e non abbiamo rischiato quasi nulla. Hanno fatto un gran gol, ma noi abbiamo tenuto botta e abbiamo sfiorato in più occasioni il pareggio. Nel secondo tempo abbiamo provato a buttarci in avanti, ma forse eravamo un po’ stanchi, l’espulsione del nostro portiere ha sicuramente inciso parecchio, anche se il giovanissimo sostituto ha fatto molto bene. Dopo il loro secondo gol, abbiamo segnato in inferiorità numerica e ci abbiamo provato fino all’ultima punizione, purtroppo non siamo riusciti a riprenderla come invece tante volte in questi anni ci era successo. Sono comunque ottimista, perché ci siamo e saremo una squadra tosta da affrontare per chiunque. Testa all’Avetrana adesso, è inutile guardarsi indietro, se non per fare tesoro degli errori commessi per non ripeterli più”.


(Nella foto le due squadre schierate in campo prima del fischio d’inizio)

(News 19.09.22)

Comentários


bottom of page