ALBEROBELLO - Una festa senza popolo

Il virus che ci ha colpito è il segno evidente di un futuro incerto. Divieti e raccomandazioni ci piovono da ogni parte, ed in realtà la paura di essere contagiati non passa. Abbiamo cambiato il modo di vivere le amicizie ed anche la vita familiare, come abbiamo cambiato anche le manifestazioni dei nostri sentimenti da quelli privati, (baci e abbracci), a quelli pubblici (manifestazioni religiose, politiche e di svago). La più grande privazione pubblica è la Festa dei Santi Medici che non è solo devozione e preghiera, ma anche il riunire un popolo intorno ai valori delle fede e della storia. Ad Alberobello le attività economiche e quelle sociali vengono rinviate a "doppe Sant Cosme", perché in realtà la concentrazione spirituale su questo evento è grande. La famiglia si riunisce con l'arrivo dei parenti lontani, soprattutto quelli dall'America; si contattano gli amici di sempre per prenotare il mantello e formare la squadra dei portatori, si ordina al forno la focaccia e alla salumeria il provolone e la mortadella, al fruttivendolo le olive alla calce, quelle di stagione non quelle che si trovano sempre e non sanno di niente, la ricerca squisita del formaggio punt, con i vermi, piccante ed accompagnato dal vino rosso primitivo stagionato perché quello nuovo fermenta nelle botti. Le giostre. La fiera. Qui si concentrava di tutto dagli animali, agli arredi, al vestiario, tradizione vuole l'acquisto dell'ombrello: a San Cosimo piove! Le luci ed i fuochi e soprattutto la banda: la sera, al fresco, in piazza con le nocelle da sgranocchiare. La processione dei paesani con la candela ed il figlio o il nipotino nel passeggino. NIENTE. Solo silenzio nel proprio cuore e una preghiera a San Cosma e San Damiano per noi, i nostri defunti e la famiglia e che si possa riprendere al più presto la Festa di popolo.

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi