Il candidato Maurizio Lasagna: “Emiliano, chi di populismo ferisce, di populismo perisce”

August 1, 2020

COMUNICATO STAMPA

 

Il presidente della Regione Michele Emiliano che da quando è stato appellato “Ultimo re di Puglia” gonfia il petto e si pavoneggia da ieri è sicuramente meno amico delle donne. La mancata approvazione della legge elettorale sulla doppia preferenza al termine della maratona consiliare prima del fischio di fine legislatura sulla quale ci aveva messo la faccia è sicuramente una brutta medaglia da appendere. Eppure da quando guida la Regione con il centrosinistra, attraverso la concessione di posti e prebende ci aveva abituati a ben altri successi promettendo e arruolando tutti coloro che nello schieramento avverso avevano un bel gruzzolo di voti. Una marcia inarrestabile in nome del peggior trasformismo che nella seduta di martedì notte ha rivelato come il “Re di Puglia è nudo”. Non solo non è stato in grado di mantenere la promessa di inizio legislatura di farla finalmente approvare, non solo ha dimostrato di non essere capace di governare la sua maggioranza ma addirittura è dovuto scappare a gambe levate dal Consiglio regionale in piena notte facendo venire meno il numero legale e quindi la possibilità di poterla varare in questa legislatura. Certo, lo sgambetto di parte della stessa maggioranza sull’emendamento presentato dal centrodestra che vieta la candidatura di Lopalco, evidentemente indigesta anche al centrosinistra, deve essere stato un motivo ben valido per non proseguire nell’esame del testo. Ora Emiliano è nelle mani del premier Conte che nei giorni scorsi aveva annunciato di fare ricorso ai poteri sostitutivi per dotare anche la Puglia di questa legge elettorale. Ecco la fine dei campioni della democrazia alla Emiliano. Commissariato alla fine di cinque anni da dimenticare.

 

Alberobello 29 luglio 2020

 

Avv. Maurizio Lasagna

 

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi