Giuseppe Girolamo, l'eroe silente che pensò con il cuore

July 18, 2020

La Corte d'Appello di Firenze ha confermato la condanna a 16 anni di carcere per l'ex comandante della Costa Concordia, per il naufragio della notte del 13 gennaio 2012. Nella tragedia perse la vita, fra le altre vittime, per un suo gesto di assoluto altruismo, il giovane musicista di Alberobello, Giuseppe Girolamo. Lo scorso 14 luglio, da poco trascorso, è stato il suo compleanno; quest’anno avrebbe compiuto 39 anni. Giuseppe Girolamo, un eroe silente. Un giovane di 31 anni che mette fine a tutto ciò che la vita gli sta regalando, per consentire a chi, bambino di oggi possa diventare uomo di domani. Giuseppe era esigente con se stesso ecco perché sapeva. Sapeva ciò che fosse giusto in quel momento. C’è gente che dice che essere coraggiosa e poi confonde il fischio d’inizio della partita con quello dell’ultimo minuto, e va a casa. Lui, Giuseppe, a casa ha fatto andare quel bimbo al quale cedette il suo posto. Giuseppe ha ceduto la sua vita in cambio della possibilità, di una vita ancor più giovane della sua, di non essere spezzata. Non sappiamo se quel bambino, un domani, porterà un fiore sulla tomba di Giuseppe, certo è che egli dovrà attenzione, ricordo e dolcezza nei confronti di quel giovane che morì per dare a lui la possibilità di vivere. Qualunque condanna terrena dovesse essere definitiva, per chi ha sbagliato quella notte, non riporterà certo Giuseppe in vita e all’affetto dei sui cari, ma certo è che Giuseppe sapeva di fare la cosa giusta. Egli rimarrà nella storia degli uomini e della sua terra perché nel momento del pericolo non ha pensato “con le sue gambe”, lo ha fatto con il cuore, l’anima e se stesso. Lo scrittore statunitense Ambrose Bierce affermava che, “il vigliacco è chi, nell’emergenza del pericolo, pensa con le proprie gambe”. La speranza è che anche Alberobello lo ricordi, come più volte detto e promesso, con una lapide all'inizio di una nuova strada, proprio per indicare un nuovo percorso di sane virtù e speranze.

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi