COVID19: le regole

April 24, 2020

I negozi di 40 mq 

La misura di riferimento del governo è di 40 metri quadri. Chi ha locali di questa metratura potrà consentire «l'accesso di una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori». Se il negozio è più piccolo si dovrà garantire il rapporto di un lavoratore e un cliente mantenendo la distanza di almeno un metro. Per quelli «oltre 40 metri quadri l'accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita».
Le mascherine 

Il personale dovrà indossare la mascherina e i guanti. Nei negozi di alimentari i clienti potranno toccare il cibo soltanto se indosseranno i guanti. Per chi sta fuori in fila in attesa di entrare sarebbe preferibile indossare la mascherina e se non è possibile bisogna comunque mantenere la distanza di un metro.

I dispenser 

Un dispenser per l'erogazione del disinfettante all'ingresso. Sarà obbligatorio averlo vicino a casse, tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento. Se si tratta di negozi di ampia metratura gli erogatori devono essere sistemati in angoli diversi, in modo che clienti e personale possano utilizzarli all'occorrenza.

La pulizia  La sanificazione dei locali prima della ripartenza dovrà comprendere i filtri dell'aria condizionata. Quando l'attività tornerà a regime, la pulizia dovrà essere fatta due volte al giorno: all'apertura e alla pausa. Si userà ipoclorito di sodio ed etanolo per camerini, maniglie, cassa, bagni, vetrine.

I vestiti 

La raccomandazione è quella di sanificare vestiti e scarpe che saranno provati dai clienti e non acquistati. Ma i vertici della categoria sono contrari e non vogliono proprio sentirne parlare, sia per i costi dei macchinari che per il rischio di rovinare i capi. Il settore ha proposto al governo di seguire le regole del ministero della Salute e già adottate dai negozi di abbigliamento e scarpe per bambini e neonati che hanno riaperto con l'ultimo Dpcm del premier Conte: disinfezione due volte al giorno.

I parrucchieri 

Si potrà andare solo su appuntamento perché nei saloni di bellezza il rapporto tra personale e cliente dovrà essere di uno a uno. È possibile che la pulizia possa essere obbligatoria anche più di due volte al giorno. I dispenser dovranno essere all'ingresso e vicino alle casse. Gli strumenti di lavoro dovranno essere disinfettati. Obbligatorio per tutti indossare mascherine e guanti.

 

Anche in questo caso l'indice di rischio è altissimo, dunque si dovrà seguire lo stesso modello utilizzato nei laboratori medici. Valgono gli stessi obblighi dei parrucchieri con la prescrizione di sterilizzare tutti i ferri e gli altri strumenti di lavoro.

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi