Covid19: prospettive per l’estate

Prenotazioni obbligatorie, maggiore distanza tra un ombrellone e un altro, ma anche app, dispositivi di sicurezza assicurati per tutti e c’è chi propone fasce orarie per i soggetti a rischio, come gli anziani. Al momento sono idee, ma ci vogliono regole chiare per le attività balneari in previsione della prossima estate. Si inizia a pensare a come adattare, ai mesi più caldi, le misure di contenimento del Coronavirus, nella speranza che nel frattempo la situazione migliori in modo significativo. Ma gli operatori sono in un limbo, tra i provvedimenti molto diversi presi dalle varie Regioni e la scadenza, al 31 dicembre del 2020, delle concessioni demaniali marittime per 30mila imprese.

ilfattoquotidiano.it