Taranto: Santa Messa sul terrazzo

Con l'accesso in chiesa interdetto ai fedeli nei giorni dell'emergenza coronavirus, don Amedeo Basile, parroco della Santissima Addolorata di Taranto, ha trovato un'altra via per far partecipare i suoi parrocchiani. Attrezzato con paramenti, altare e una cassa d'amplificazione donatagli tempo addietro da una fedele, è salito sul terrazzo della chiesa e ha celebrato messa da lì. Un'idea, la sua, maturata assieme al seminarista Giorgio D'Isabella e condivisa attraverso Whatsapp con i parrocchiani che, affacciatisi dai balconi dei palazzi circostanti, hanno seguito la liturgia della Domenica delle Palme. L'esperimento era partito col rosario recitato il 19 marzo in concomitanza col Papa e ora proseguirà per tutto il triduo. "Abbiamo immaginato che potesse funzionare - spiega don Amedeo - perché la posizione della chiesa è strategica. È bassa ed è attorniata da tanti palazzi. C'è stata una grande partecipazione, in tanti si sono affacciati dai balconi, alcuni dei quali addobbati per l'occasione". Una modalità che Don Amedeo ha ripetuto per le messe del giovedì santo e del venerdì di passione e lo ripeterà la domenica di Pasqua alle 10:00.