COVID19, Tommaso Scatigna bacchetta il Governo centrale

E’ un videomessaggio tosto, diretto, senza politichese. Il contenuto del videomessaggio del Primo Cittadino di Locorotondo, Tommaso Scatigna, è diretto al Governo centrale il quale, in un momento emergenziale come questo che sta coinvolgendo tutti, “…oltre agli annunci è capace solo di produrre autocertificazioni”. Scatigna batte i pugni sul tavolo poiché, sta constatando che la gente, non andando a lavorare, sta finendo il danaro anche per acquistare beni di prima necessità. “…ma le bollette continuano ad arrivare…”, afferma ancora il sindaco che, successivamente si rivolge alle forze economiche affinchè diano una mano per venire incontro ai cittadini. Il sindaco chiude il suo videomessaggio affermando che, “il primo contatore che sarà staccato, prenderò la mia fascia tricolore che mi sono sudato in questi anni, la porterò a Roma e la taglierò a coriandoli”. Il video in versione integrale si può seguire sulla pagina personale Facebook di Tommaso Scatigna.

(Nella foto, Tommaso Scatigna durante il videomessaggio)