Consiglio comunale: la maggioranza si boccia la mozione di sfiducia

November 30, 2019

E’ finito così, il secondo Consiglio comunale nel giro di tre giorni. Con i gruppi di opposizione, Patto per Alberobello e Gruppo Misto che lasciano l’assise, i consiglieri di Alberobello Democratica che rimangono al loro posto e la maggioranza che “affida” al sindaco le risposte e le disamine con un intervento di 65 minuti. L’inizio è previsto alle 20:00, si comincia alle 20:05; come prassi appello e chiede subito la parola la consigliera Valeria Sabatelli (Patto per Alberobello). Dà lettura di un comunicato avente per oggetto la richiesta di convocazione di Consiglio comunale straordinario e lo fa a nome dei consiglieri di PpA e GM. Nella premessa del comunicato, i firmatari affermano che, “…sono emerse alcune probabili gravi situazioni di utilizzo di alcuni immobili comunali, da parte di privati cittadini, senza la regolare concessione per l’uso temporaneo, tanto per scopi personali”. Il documento letto in aula chiude con la richiesta, come detto, di indire un Consiglio comunale straordinario avente per oggetto: “ …l’istituzione di una commissione d’indagine sull’attività amministrativa inerente le autorizzazioni, la vigilanza e le modalità di occupazione degli immobili comunali dell’ex Conceria ed ex Laboratorio Urbano di Via Pudicino…”. Alla consigliera Sabatelli fa seguito il consigliere Pietro Susca. L’ex presidente del Consiglio, legge un comunicato, (sempre a nome dei consiglieri di PpA e GM), nel quale si imputa al sindaco e alla sua maggioranza la responsabilità del fatto che, “…in questo paese è saltato ogni istituto di democrazia…”. Il comunicato prosegue utilizzando una metafora sportiva, parla di “partita” e, con tale metafora afferma, “…avete truccato la partita e, con essa, avete impunemente negato ogni nostro diritto…”. Il lungo comunicato termina con  un deciso ed irrevocabile: “…per tutti i motivi espressi il Gruppo Misto e il gruppo Patto per Alberobello, stasera non discuteranno la Mozione di sfiducia”. Consegnata copia alla segretaria generale, i 6 consiglieri lasciano gli scranni ed escono dall’aula. E’ la volta a questo punto della capo gruppo di Alberobello Democratica, la consigliera Palma Fasano che, data lettura della Mozione di sfiducia, fa seguire un intervento nel quale enuncia il pensiero del gruppo inerente la vicenda. Sono passati esattamente 30 minuti dall’inizio del Consiglio quando, alle 20:35 prende la parola il sindaco Longo. Un intervento di 65 minuti terminato alle 21.40. A questo punto è la volta, ad intervenire, del capo gruppo di maggioranza Carucci. La maggioranza boccia la Mozione di sfiducia.

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi