Bullismo e Cyberbullismo, ad Alberobello una giornata di studio giovedì 2 maggio

April 24, 2019

Appuntamento al Centro Polivalente Anziani. Interverrà l’ex senatrice Elena Ferrara.

 

Due convegni per studenti, scuola, famiglie e associazioni che operano a favore dei minori 

 

 

Una «Giornata sul cyberbullismo» per studenti, docenti e famiglie per fare luce su una problematica di grande attualità. L’appuntamento è per giovedì 2 maggio al Centro Polivalente Anziani in contrada Popoleto. L’evento è organizzato dall’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Alberobello in collaborazione con l’Istituto Comprensivo «Morea –Tinelli» e l’IISS «Basile-Caramia – Gigante». 

 

La giornata si articolerà in due momenti: una sessione mattutina per studenti e una pomeridiana dedicata alla scuola, alle famiglie, alle associazioni che operano a favore dei minori. 

 

Si parte la mattina alle ore 10.30 con il convegno «Bullismo e cyberbullismo: quali pericoli e quali azioni? La parola ai ragazzi!». Gli studenti dialogheranno con la prof.ssa Elena Ferrara (USR Piemonte), ex senatrice, prima firmataria della legge 71/2017, disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo. Il sindaco, Michele Longo, e l’assessore ai Servizi Sociali, Anna Piepoli, porteranno il saluto istituzionale. Modererà: Guillermina Carnicina, psicologa, psicoterapeuta, specializzata in criminologia e psicologia scolastica. 

 

Nella sessione pomeridiana si partirà alle ore 17.30 con il tema: «Cyberbullismo: quali pericoli e quali azioni? La parola a insegnanti e famiglie». Interverranno: Cristina Baldi, pedagogista, perfezionata in «gestione dei processi di collaborazione scuola – famiglia per la promozione della corresponsabilità educativa», giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Bari; Guillermina Carnicina, psicologa, psicoterapeuta, specializzata in criminologia e psicologia scolastica e Lorita Tinelli, psicologa e psicoterapeuta, consulente tecnico per il Tribunale di Bari. Saluti istituzionali: sindaco Michele Longo e assessore Anna Piepoli. Modererà: Patrizia Nettis, addetto stampa del Comune di Alberobello. 

 

«Il bullismo a scuola e il cyberbullismo sono fenomeni che minacciano il benessere dei ragazzi – dice l’assessore Anna Piepoli –. Conoscere i pensieri dei ragazzi rispetto al fenomeno è dunque funzionale al riconoscimento dei loro “bisogni cognitivi, affettivi-motivazionali e socio-interpersonali”: sia nel caso in cui gli stessi siano stati o siano coinvolti nel vissuto di violenza, sia se essi abbiano bisogno di comprenderne la natura stessa, al fine di prevenire, riconoscere e fronteggiare il bullismo online e offline. Allo stesso modo contestualizzare le istanze della Famiglia, della Scuola, delle Associazioni e degli Istituti Giuridici che a vario titolo si occupano di prevenzione e di processi di riparazione e recupero dei giovani, è importante per fare rete tra i vari attori in campo (minori, famiglia, scuola, territorio) per sostenere e potenziare corresponsabilmente i giovani». 

 

 

 

UFFICIO STAMPA COMUNE DI ALBEROBELLO 

Alberobello, mercoledì 24 aprile 2019 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi