Foggia: candidature di Forza Italia in bilico

January 27, 2018

C'è un'inchiesta della procura di Foggia che irrompe nella campagna elettorale per le politiche del 4 marzo. È quella che riguarda gli appalti dell’Ataf, la società foggiana di trasporto pubblico. I pm foggiani stanno indagando su alcuni esponenti del centrodestra come Massimino Di Donna, suocero del sindaco di Foggia Franco Landella. E padre di Michaela, prima dei non eletti in Forza Italia a Foggia nelle elezioni regionali del 2015.

E ora probabile candidata forzista alle politiche del 4 marzo. Secondo la Procura Di Donna avrebbe un ruolo centrale perché "dagli atti di indagine appare in grado di influire sulle procedure di gara, avvalendosi dei suoi stretti rapporti con il sindaco di Foggia, suo affine".
La procura ha già fatto fare una perquisizione nei confronti di nove persone. L'ipotesi di reato riguarda la turbativa d’asta: oltre a Di Donna, ci sono Massimo Dicecca (direttore generale di Ataf), Rosario Raffaele Ferrantino (presidente del cda di Ataf), Giovanni Longobardo, Michele Di Maio, Leonardo Ciuffreda (funzionario Ataf), Massimo Rendinella, Marco Damiano e Sergio Giannini.

 

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi