I Vigili Urbani celebrano San Sebastiano

January 22, 2018

I 151 anni dell'anniversario del corpo e la festa del santo protettore. Anche Alberobello ha celebrato la festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani. Ieri mattina, domenica 21 gennaio, c'è stata la tradizionale messa nella chiesa di Sant'Antonio, officiata dal parroco don Beppe Frugis. Alla celebrazione era presente il sindaco, Michele Longo, e tutto il corpo della Polizia Locale che conta 10 unità ed è guidato dal comandante Giuseppe Rutigliano: «Il bilancio dell’anno 2017 è positivo e nonostante la carenza del personale (siamo 10 a fronte di 16 unità previste dalla legge vigente) il corpo è riuscito a mantenere l’onda d’urto delle emergenze e dell’attività ordinaria, grazie alla caparbia determinazione del personale operativo e direttivo in servizio».

Rutigliano si è soffermato sul lavoro del vigile urbano: «Il nostro è un mestiere difficile, sovente bistrattato e ricondotto a luoghi comuni. Molta gente vede ancora oggi la Polizia Locale come la polizia delle multe e del divieto di sosta; non è più così, essa e ben altro, è impegnata a far rispettare le leggi e le regole in tutti gli aspetti della vita cittadina, ha il compito di garantire il rispetto della sicurezza urbana, ovvero il recupero del senso civico, della legalità e di una maggiore sicurezza. Il nostro lavoro, quindi, è soprattutto il quotidiano, le attività di tutti i giorni che ci portano fra la gente, sulle strade, con attività operative che, spesso, difficilmente incontrano il favore dei cittadini coinvolti, normalmente ossessionati dalle loro priorità ed esigenze, che non accettano quando si interviene per sanzionare una irregolarità, sempre tollerabile quando commessa da se stessi, sempre meritevole della più pesante delle sanzioni quando commessa da altri».

Il comandante ha poi lodato i suoi uomini: «Ringrazio voi che giornalmente vi misurate con problemi grandi e piccoli, assicurando a lei Signor Sindaco nella sua qualità di primo fra i cittadini, e quindi per esso a tutta la città, la certezza di continuare ad esprimere tutti i giorni, ogni giorno, il massimo impegno, pur nella vastità e complessità delle nostre attività, a favore della città e dei cittadini con lo stesso spirito di servizio che fu del nostro protettore San Sebastiano. Infine sento il dovere di ringraziare l’associazione di volontariato del SER che sempre più spesso sopperisce alla carenza di personale durante tutte le emergenze e  calamità che hanno colpito il nostro territorio. Concludo con l’invito ai miei uomini, nell’espletamento del servizio al favore della collettività, di fare sempre meglio e farlo sempre verso cose più grandi».

Il sindaco, Michele Longo, ha portato il suo saluto a nome di tutta la Comunità alberobellese ricordando il massimo sostegno sempre dato dall'amministrazione al corpo della Polizia Locale e dal primo cittadino in primis in particolare nei giorni dell'emergenza neve o nel periodo di ferragosto quando la presenza di tantissimi turisti rende necessario un impegno ancora più efficaci. Il comandante Rutigliano ha poi conferito i nuovi gradi, su decreto del sindaco, in merito all'ultima legge regionale: Comandante Giuseppe Rutigliano da Capitano a Commissario Capo; Vice Comandante Vito Aquilino da Tenente a Commissario; Franco Annese da Sottotenente a Vice Commissario; Agenti Vito Potenza, Antonio Pugliese, Giacomo Leggieri, Vito Semeraro e Martino Longo a Sovrintendente Capo; Giuseppe Salamida e Martina Zaccaria agenti scelti.

 

 

 

Condividi su Facebook
Twitta
Ti piace questo articolo?
Please reload

Please reload

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi