Verso l'Europa con i giovani

L'associazione UPWARD ha organizzato l'iniziativa “Ready to start: Impronte d’eccellenza verso l’Europa” nella Biblioteca Comunale di Palazzo Ducale giovedì 28 dicembre alle ore 17.30 a Martina Franca

L’evento patrocinato dalle amministrazioni locali (tra le quali il Comune di Alberobello) e dalla Regione Puglia è nato dalla volontà di porre al centro del pensiero e dell’azione pubblica i giovani, le loro caratteristiche e le loro competenze e potenzialità, proprio a partire da dove le loro radici sono bene salde puntando verso l’Europa quale modello di pensiero e apertura mentale.

Come dice Habermas: “In un mondo a soqquadro, solo con la protezione e la forza dell'Europa unita e solidale, i suoi cittadini possono difendere i propri comuni interessi e valori”.

E’ proprio partendo da questa frase che l’Associazione Upward di Martina ha organizzato ieri nella Biblioteca Comunale una conferenza dal titolo “Ready to start: Impronte d’eccellenza verso l’Europa” come relatori ed ospiti della conferenza, personalità del mondo della politica, del lavoro e della società civile, che credono nell’Europa quale grande spazio di libertà, democrazia, diritti e tolleranza.

La piena coscienza di essere cittadini di un’Europa unita, con radici forti in un territorio, come quello della Puglia potrà realizzare un progetto di internazionalizzazione del territorio.

Saluti iniziali affidati a Francesco Caroli, segretario dell'associazione, che ha raccontato ai presenti mission della stessa e l'importanza della necessità dell'appartenenza consapevole alla grande famiglia europea, per cogliere il meglio dalla sfida, spregiudicata, della globalizzazione. E' seguito, poi, il saluto del padrone di casa il sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, con un breve discorso che testimonia il suo entusiasmo per il lavoro dell’associazione e con il quale si complimenta con la stessa per il luogo scelto per questa iniziativa.

A dirigere l’incontro e a guidare i partecipanti c’è stata la preziosa guida del giornalista Piero Ancona.

Ad aprire il lungo dibattito i due consiglieri regionali Fabiano Amati e Francesca Franzoso. I quali seppur da punti di vista diversi hanno evidenziato quanto sia importante parlare d’Europa e quanto alle volte purtroppo ciò sia difficile e venga caricato un atteggiamento “grave”. La Franzoso nel suo intervento ha sottolineato quanto “il compito della politica sia quello di spiegare la grande opportunità che l’Europa rappresenta” e quanto sia importante sentirsi parte della stessa. “L’Europa è un argomento che va affrontato con ottimismo” incalza Amati “l’avanguardia degli ottimisti ha dalla sua parte la grandezza dell’Europa” sogno così tanto caro a De Gasperi autore del primo germoglio europeista, “Europa vera e unica guida politica, che può permettere l'abbattimento di inutili campanilismi e il superamento di spiccioli, ma naturali, interessi individuali a favore invece di una crescita complessiva della comunità, e dell'aumento del benessere diffuso”, ha concluso l'espondente Pd.

L'integrazione dell’Europa si è concretizzata nell’adozione di atti normativi, riguardanti in particolare il diritto sostanziale, volti ad un costante avvicinamento delle singole legislazioni nazionali, nonché all’emanazione di numerose sentenze degli organi giurisprudenziali dell’Unione anch’esse partecipi del progressivo cammino dell’Europa unita. Tali aspetti sono stati ampiamente affrontati dagli operatori economici intervenuti, che hanno offerto esempi tangibili della necessaria presenza dell’Europa.

Giovanni D’Ambruso che nell’ultimo decennio ha lanciato letteralmente la sua azienda sul mercato comunitario, ha ricordato l'importanza della volontà, del coraggio degli investimenti e dell'umiltà nel saper apprendere dai fratelli europei strumenti e metodi di lavoro. Lella Miccolis che ha realizzato la sua idea imprenditoriale grazie anche ad alcuni finanziamenti europei, Aldo Carabellese, business partner di Allegroitalia Hotels, ha sottolineato la necessità del non arrendersi e dunque delle grandi potenzialità di insegnamento che vengono, anche, dagli insuccessi. Massimo Ricupero vice presidente dell’Amardown da sempre presenza stabile del territorio e punto di riferimento del settore del volontariato.

Il Dott. Antonio Moschetta ha invitato i giovani, numerosissimi presenti in sala, a puntare sulla creatività, e sulla necessità di andare oltre i metodi di insegnamento nelle scuole del “neurone specchio”.

“Fare impresa al Sud, in Puglia, in Italia è da eroi” secondo Gabriele Menotti Lippolis, Presidente di Confindustria Giovani e ciò in quanto sono presenti situazioni di svantaggio competitivo, che però rilancia offrendo esempi di start up finanziate dalla sua associazione di categoria, quanto all’Europa rileva il fatto come “noi ci sentiamo cittadini Europei” invitando i rappresentanti politici presenti a non costruire il consenso sugli aspetti negativi che pur sono presenti a livello comunitario.

Gli interventi di Mario Caroli, responsabile provinciale degli enti locali di Forza Italia, e di Mattia Giorno Vicepresidente Nazionale dei Giovani Democratici centrano gli aspetti più tecnici dell’Europa, passando dai finanziamenti e dalle loro modalità di erogazione alla eccessiva burocratizzazione delle Istituzioni comunitarie.

L’ultima eccellenza a portare la sua testimonianza è Angelo Conte, partner di Turnè, società ideatrice ed organizzatrice del Viva Festival che ha portato nella Valle d’Itria una consistente presenza di turisti, che rilancia l'ottica di uscire dai campanilismi municipali.

Dopo i ringraziamenti di Francesco Scarcia a pubblico, associati e relatori presenti, premiati con la tessera di soci onorari di Upward, la chiusura dell’evento è affidata all’Europarlamentare Elena Gentile, ferma sostenitrice della necessità di un’Europa sempre più coesa ed efficiente, quale spazio in cui bisogna essere protagonisti attivi e da cui attingere come fonte di crescita personale e non solo.

Il futuro dell’Italia è in Europa e solo chi la conosce ed ama potrà contribuire a farla diventare sempre più una certezza ed un caposaldo del futuro.

L’obiettivo di Upward è di volare verso l’alto. Le stelle dell'Europa sono il cielo in cui muoversi.

Link amici

La Piazza - Periodico di vita cittadina
Reg. Tribunale di Bari n.1262 del 10/05/2013 Registro stampa n.8

Editore Ass. Culturale di promozione sociale "La piazza"

Sede Legale C.so Trieste e Trento, 23 70011 Alberobello (BA)
Direttore responsabile: Domenico Giliberti

© 2017 | Sito web a cura di Nemus Insediamenti Creativi