Divieto di fuochi di artificio

Si ricorda che dal 2015 è valida l'ordinanza sindacale n. 217 del 31-12-2015 con la quale il sindaco, Michele Longo, ha ordinato il divieto di accensione, lancio e sparo di fuochi di artificio, mortaretti, petardi, bombette, ecc. su tutto il territorio comunale.

Eventuali deroghe potranno essere concesse dall'amministrazione su richiesta scritta e motivata, nell'ambito della tenuta di particolari manifestazioni.

La violazione dell'ordinanza comporta una sanzione cha va da 50 a 300 euro.

L'ordinanza è stata emanata, tra le altre cose per limitare «l'uso spesso incontrollato degli artifici pirotecnici e senza l'adozione di precauzioni atte ad evitare pericoli e danni, diretti e indiretti, all'integrità fisica delle persone e degli animali e dell'ambiente».